Famiglia

Hebergeur d'image

Amore Infinito

Ballerini

Banner.

Cursore

giovedì 22 novembre 2012

I tuoi pensieri


1kuoxjsvg25

Torniamo la discorso di prima coscienti sono qualcosa come il 5% della tua
attivitá mentale.
Tu “sei” quel 95% di cui non hai assolutamente coscienza.
Tu “sei” il tuo inconscio.

I tuoi pensieri creano la realtá che ti circonda.

Vero al 50%: la mente cerca con tutte le sue forze di 
realizzare i propri desideri e confermare le
proprie aspettative, ed essendo uno strumento molto piú potente di
quanto pensiamo, é probabile che ci riesca.
La brutta notizia é che questo l’insieme di desideri, credenze e
aspettative sono ben nascosti nel
tuo inconscio e ti sono quasi completamente oscuri.
Fermati un attimo. Osserva i tuoi pensieri.
Anche in questo istante in cui leggi questo articolo, tutto 
ció cheriesci a percepire é appena il 5% di quello che 
sta accadendo realmente dentro di te.

Un colpo di spugna ai pensieri negativi.

Date le premesse dovresti piuttosto cercare di modificare i
tuoi pensieri inconsci, il che genera un piccolo paradosso:
come puoi controllare, modificare a tuo 
piacimento qualcosa che sfugge completamente alla 
tua coscienza?

Riprogramma il tuo inconscio.

Senza dubbio (e con poco sforzo) puoi cancellare, modificare sostituire i tuoi
pensieri coscienti quando e come vuoi.
Ma dimenticati la storiella che questo esericizio, giorno dopo 
giorno, finirá per riprogrammare il tuo inconscio.
Inconscio e coscienza sono due mondi distinti; ognuno di 
essi ha linguaggi e schemi di funzionamento totalmente differenti,
come numeri e note ad esempio.

Riusciresti a scrivere un’equazione matematica suonando un pianoforte?
E a suonare una melodia scritta non con note ma con…numeri?
E allora perché comprare un libro che ti promette di insegnarti come farlo?
Ma allora, Siamo completamente impotenti di fronte a noi stessi?
Non c’é assolutamente niente che possiamo fare per mogliorare le nostra vita?

No, non siamo completamente impotenti, c’é qualcosa che possiamo fare, ma non é
questa la sede adatta per parlarne. Il discorso diventa a
questo punto molto complesso,tutti i punti di cui
abbiamo parlato andrebbero approfonditi separatamente.
Lo faremo con calma nei prossimi articoli.
E ora che ne facciamo di tutti i libri di autoaiuto, dei
seminari, dei workshop a cui abbiamo partecipato?
Tutto tempo perso?
No! Per fortuna!

Se da un lato pensieri creativi, visualizzazioni guidate non
sono a mio parere la bacchetta magica che ingenuamente (e molto
spesso in buona fede credo)
dicono di essere, questo non implica che siano totalmente inutili.
Come spiego in questo articolo, ci sono anche alcuni (veri) benefici del pensiero positivo.
Questi pensieri sono frutto della esperienza, di studi e
soprattutto dello scambio di opinioni di persone.
Sono molto curiosa di conoscere anche la vostra esperienza.
Pensare positivo vi é stato d’aiuto?
Vi ha deluso? Dite la vostra….

00000DIVIDER

1 commento:

  1. Hola Carmela…vengo por aquí de nuevo a disfrutar de tu espacio y sentirme en un pequeño paraíso que me hace soñar. Aunque no comprendo del todo el italiano puedo percibir que hablas de temas que son la base para la superación individual y encontrar sus propios valores, yo también toco estos temas en mi blog de Vanitas…
    No te funciona el traductor en español y el de francés quise ponerlo y no salió. Dime el nombre de la canción que toca al abrir tu blog…me llega al alma y no sé porqué. Voy a llevarme a mi blog el corazón que dice llévame.
    Volveré amiga…aquí me doy una ducha de Paz.
    molti abbraccio

    RispondiElimina

Lettori fissi